Un agente del Commissariato Posillipo, libero dal servizio, transitando in via Michelangelo da Caravaggio ha notato un uomo che rubava benzina. Mediante un tubo in gomma, stava rubando del carburante da un’auto in sosta. Alla sua vista, ha tentato di allontanarsi salendo su una vettura parcheggiata poco distante. Il poliziotto lo ha raggiunto e bloccato e, con il supporto di una volante del Commissariato Posillipo, ha rinvenuto, nell’auto in uso all’uomo, un motore di un veicolo, diversi arnesi atti allo scasso, 4 bottiglie, una tanica e un secchio contenenti carburante. G.R., 37enne napoletano con precedenti di polizia, è finito arrestato per furto aggravato mentre l’autovettura è stata sottoposta a sequestro.

Una tipologia di furto che è tornata a farsi viva, quella del carburante dalle auto. Non è il primo caso, infatti, a Napoli ma non soltanto nella città partenopea ed in Campania. Ora si cercherà di ricostruire la filiera, considerando che il motore trovato nel cofano lascia pensare a ben altra caratura.