I carabinieri della stazione di Villaricca hanno denunciato un 26enne del posto per detenzione abusiva di materiale esplodente. Oltre che omessa denuncia di materiale esplodente e violazioni alle norme sull’esercizio dell’attività di distribuzione di gpl attraverso bombole. Titolare di una ditta che distribuisce bombole di gpl, l’uomo aveva stoccato nel sottoscala, sul pianerottolo e lungo il perimetro dell’abitazione in cui vive 108 bombole di propano liquido da 15 chili ognuna. E anche 66 bombole vuote di varie misure. Un rischio concreto per la sicurezza dello stabile e dell’intero vicinato che ha portato anche al sequestro e alla rimozione immediata di quanto rinvenuto.

Il rischio gas e bombole emerge proprio dalla cronaca di questi giorni. I fatti di Ravanusa con un quartiere crollato dopo la fuga di metano con diversi morti tra cui una donna incinta. Poi la fortunata coincidenza sulla Statale 268. Qui un furgone carico di bombole ha tamponato un’auto. Solo la fortuna ha voluto che non ci fossero esplosioni e vittime.