Home Articoli in Evidenza “Pupetta Maresca, niente funerali pubblici. Non è una star”

“Pupetta Maresca, niente funerali pubblici. Non è una star”

“Assunta Maresca, nota anche con lo pseudonimo di Pupetta era una camorrista. Vedova del boss Pasquale Simonetti, detto ‘Pascalone ‘e Nola’ e sorella di Pasquale Maresca e Ciro Maresca, detto ‘Lampetiello’. Successivamente si innamorò del camorrista Umberto Ammaturo, dal quale ebbe due gemelli. Protagonista di diversi fatti di sangue, di estorsioni, omicidi. Ha scontato diverse condanne per numerosi crimini. Nel 1986 la sezione misure di prevenzione del tribunale di Napoli stabilì che Pupetta Maresca apparteneva alla camorra come affiliata alla Nuova Famiglia. Per tale ragione ordinò la confisca dei beni”. Così spiega in una nota il consigliere della Regione Campania per Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

“Adesso che è morta leggiamo sui social una sorta di glorificazione di questa donna che ha rappresentato uno dei simboli della camorra e della violenza sul nostro territorio – continua. – La mitizzazione dei boss come è già successo con Raffaele Cutolo è assolutamente da evitare. Per questo riteniamo assolutamente necessario che i funerali di questa camorrista siano effettuati in forma privata e abbiamo chiesto al Prefetto e Questore di vietarli e vietare qualsiasi onoranza pubblica per Pupetta Maresca. Come ogni camorrista va dimenticata e disprezzata. Il paradosso ormai è che le attenzioni pubbliche e mediatiche che si dedicano alle vittime dei clan è infinitamente minore rispetto a quello destinato ai criminali e mafiosi. Un paradosso inaccettabile”

Posting....
Exit mobile version