Partirà domenica prossima, 12 dicembre, la campagna di prevenzione, voluta dalle donne dell’amministrazione Falanga, intitolata “Per vivere …ci vuole fegato!”. Per un intero anno ci sarà la possibilità di effettuare un esame epatologico gratuito per le donne poggiomarinesi. Per il primo appuntamento di età compresa dai 20ai 50, (per le prossime tappe l’età potrebbe variare), a Gragnano. La visita presso il Nuovo Ospedale via Marianna Spagnuolo, con il primario Carmine Coppola.

L’assessore

L’assessorato Pari Opportunità  su proposta della Presidente Commissione Pari Opportunità Maria Vastola, della vice Presidente Lisa Speranza e della consigliera Lucia Bianco promuove l’iniziativa di prevenzione. “Sarò sempre a fianco delle donne che si attivano per le donne. Il mio assessorato è orientato a supportare la salute psicofisica delle donne. Abbiamo tutte noi a cuore la prevenzione di ogni cittadino e la politica deve farsi sempre strumento per aiutare, agevolare, informare “ fa sapere Rachele Sorrentino.

Sulla stessa linea Maria Carillo, assessora alle Politiche Sociali che asserisce “Lavorare in sinergia tra donne ,per le donne di Poggiomarino è una delle nostre priorità”. Secondo la Presidente Maria Vastola: “Soltanto attraverso la prevenzione si può avviare uno studio teso ad aiutare in tempo le donne a conoscere la salute del proprio corpo. Assicuro il lavoro della Commissione per altre campagne simili e ringrazio quanti hanno creduto nella nostra proposta. Da tutta l’amministrazione al professore Coppola che metterà a disposizione la sua struttura, la sua equipe medica, la sua sapienza”.

Le reazioni

Della stessa idea anche la vice Lisa Speranza “la salute è un bene da difendere, invito tutte le donne a partecipare numerose, la prevenzione è importante. Sarà un anno pieno di tappe ed un percorso verso la prevenzione che dobbiamo percorrere insieme”. Dal secondo appuntamento, sarà consentita, inoltre, la possibilità di essere accompagnate gratuitamente fino a Gragnano e ritorno.  Sarà possibile richiedere il modulo di adesione presso l’ufficio Servizio sociale del comune, in via XXV Aprile.