Otto scuole aperte durante le feste per favorire la vaccinazione anti-Covid nella fascia di eta’ 5-11 anni. E’ il senso dell’iniziativa promossa dall’Asl Napoli 3 Sud, che ha organizzato quattro giorni di open day tra il 27 e il 30 dicembre, dalle 9:30 alle 13:30. L’obiettivo, come si legge in una nota diramata dall’ufficio stampa dell’Azienda sanitaria con sede a Torre del Greco, e’ ”incentivare quanto piu’ possibile la campagna vaccinale per le classi di eta’ tra i 5 e gli 11 anni”. L’iniziativa e’ organizzata in accordo con le direzioni degli istituti e le amministrazioni comunali. ”Per la vaccinazione dei bambini – spiegano ancora dalla Napoli 3 Sud – non e’ necessaria alcuna prenotazione”. Queste le scuole coinvolte: Don Milani di Marigliano, San Domenico Savio di Terzigno. E anche Sulmona-Catullo-Salesiani di Pomigliano d’Arco, Giovanni Paolo II di Torre del Greco. Di Giacomo-De Nicola di Agerola, Torquato Tasso di Sorrento, Karol Wojtyla di Castellammare di Stabia e Buonocore-Fienga di Meta.

“Al momento sulla Omicron e la sua resistenza al vaccino non ci sono dati. Per ora quindi non ci sono elementi per pensare a vaccini nuovi. Ma tutti noi, i diversi centri, stiamo studiando il nuovo virus, molto diverso dai precedenti”. Cosi’ Antonio Limone, direttore dell’Izsm (Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno) racconta il monitoraggio che l’istituto fa in Campania insieme col Tigem e col Cotugno su una mutazione Omicron del Covid.