Niente feste di piazza a Capodanno in Campania. Lo ha annunciato il presidente della Regione Vincenzo De Luca a margine di un appuntamento. “Fra oggi e domani – ha detto – la Regione Campania emettera’ delle ordinanze che firmero’ per evitare assembramenti alla vigilia di Natale, come abbiamo gia’ fatto lo scorso anno. Ordinanze che vietano la vendita di alcolici nella serata e vietano gli assembramenti e anche un’ordinanza che vieta le feste in piazza di Capodanno”. “Non possiamo immaginare di avere assembramenti di decine di migliaia di persone senza mascherine – ha sottolineato – e un po’ su di giri come e’ inevitabile che sia”.

“Che vuoi controllare a Capodanno? Credo – ha aggiunto De Luca – che si debba vietare ogni festa in piazza se vogliamo stare tranquilli nei mesi successivi, perche’ noi rischiamo per la follia di una settimana di essere chiusi tutti per mesi dopo Capodanno. Allora – ha aggiunto De Luca – firmero’ credo fra oggi e domani queste ordinanze per il blocco della movida pre natalizia e delle feste in piazza a Capodanno”. Nessuna contrapposizione con i sindaci: “Perche’ pensate sempre a fare ammuina e polemiche ? – chiede De Luca ai giornalisti – Semplicemente c’e’ un andamento del contagio che e’ talmente preoccupante da motivare ordinanze di prudenza e di contenimento dei contagi, tutto qui”. De Luca si e’ detto d’accordo con la proroga dello stato di emergenza Covid da parte del governo. “Per il punto a cui siamo arrivati – ha osservato – era necessario prorogare lo stato di emergenza”.