Una ragazza di 26 anni, a Napoli, è finita sfregiata con l’acido, al culmine di una lite con una vicina, una conoscente. Nella tarda serata di ieri i carabinieri della Compagnia Centro e Stella sono intervenuti al pronto soccorso del Vecchio Pellegrini di Napoli. Una donna di origini nigeriane, priva di documenti ma munita di green pass e dall’età dichiarata di 26 anni era ferita dal lancio di acido. L’hanno colpita al petto, agli occhi e alla bocca, durante una lite con una sua conoscente nel quartiere Forcella. La donna non è in pericolo di vita, è cosciente e sarà trattenuta in ospedale per alcune visite specialistiche. I carabinieri, intanto, indagano per ricostruire dinamica e identificare responsabile.

Si cerca la responsabile del feroce gesto che ha creato non pochi problemi alla vittima. Alla giovane adesso andranno curate le ustioni, mentre si valuta l’impatto con gli occhi da parte del liquido. Un contatto, quello con l’acido, che come noto può portare conseguenze molto serie.