“La sospensione del tecnico di laboratorio di istologia dell’Università Federico II di Napoli è un primo passo importante per fare luce su quanto accaduto negli ultimi anni in quel laboratorio. Dopo la denuncia di una ragazza per un palpeggiamento sono seguite diverse segnalazioni. Purtroppo, confermerebbero quanto stesse accadendo da diversi tempo. Avevamo inviato una comunicazione al Rettore per chiedere approfondimenti su questa vicenda che se confermata sarebbe davvero orribile e inaccettabile. Dopo pochi giorni abbiamo già avuto una risposta e degli atti conseguenziali”. Lo ha dichiarato il Consigliere Francesco Emilio Borrelli. Nei giorni scorsi aveva ricevuto alcune segnalazioni in proposito immediatamente inviate all’Università per i dovuti approfondimenti”. Se le accuse di molestie fossero confermate allora bisognerebbe prendere provvedimenti ancora più drastici.

“Invitiamo tutte le studentesse vittime di molestie a denunciare, non devono avere paura, non saranno lasciate sole. Dobbiamo tutti smetterla di voltare la testa dall’altra parte e far finta di non vedere come in troppi casi e ancora oggi la donna venga trattata come un oggetto, serve un cambio di rotta culturale ma anche giudiziario”.