Ad Arzano i Carabinieri della locale tenenza hanno arrestato per lesioni personali gravi aggravate un 32enne del posto, già noto alle forze dell’ordine. Ieri sera i militari, allertati dal 112, sono intervenuti a via Marzabotto per una lite condominiale. Trovando nella tromba delle scale del palazzo il 32enne, con tra le mani una mazza, e un altro uomo a terra ferito alla testa. La vittima, 41enne incensurato vicino di casa e cugino dell’arrestato, è soccorso dal personale sanitario e trasportato all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove si trova tuttora ricoverato in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. I Carabinieri hanno bloccato il 32enne che, armato di bastone, aveva colpito più volte alla testa suo cugino. La lite sarebbe nata per dissidi legati ad un’eredità.

L’arrestato è in attesa di giudizio, mentre l’arma è stata sequestrata. Ancora una lite per l’eredità, dunque, nel Napoletano. Non è la prima volta che si verificano casi del genere e l’ultimo episodio simile risale a non più di un mese fa sempre nel Napoletano.