Grave incidente stradale alle prime luci dell’alba: un 19enne morto sul colpo, in rianimazione l’amico. Ancora sangue sull’asfalto, stavolta in pieno centro cittadino a Torre Annunziata. Ha preso lo scooter all’insaputa dello zio ed è andato in giro la notte scorsa insieme a un coetaneo 19enne. La loro bravata, però, è finita in tragedia, con i due giovani coinvolti in un drammatico incidente poco prima dell’alba di ieri mattina a Torre Annunziata. A perdere la vita il 19enne Francesco Tulipano, residente a Napoli, che si trovava alla guida dello scooter di proprietà dello zio dell’amico, M.P., anche lui 19enne. Proprio lo zio di quest’ultimo, residente a Torre Annunziata, in mattinata ha presentato denuncia di furto agli agenti del commissariato oplontino. Salvo poi venire a conoscenza di quanto accaduto.

La dinamica

Il tragico impatto è avvenuto intorno alle 5 mentre la moto percorreva corso Vittorio Emanuele III. All’altezza del civico 67, il veicolo è andato a schiantarsi contro le auto regolarmente in sosta lungo la strada. Il grave impatto, forse aggravato anche dall’alta velocità, ha fatto sbalzare i due giovani dalla moto, facendoli cadere rovinosamente a terra. Francesco purtroppo è morto sul colpo mentre il suo amico, residente a Torre Annunziata, ha riportato gravissime ferite. Ora è ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia: rischia la vita. Sul posto è giunta subito un’ambulanza del 118 che ha trasportato il ferito in ospedale.

Per Francesco, invece, non c’era nulla da fare e adesso la sua salma è a disposizione della Procura di Torre Annunziata che ha aperto un’inchiesta e potrebbe disporre l’autopsia. Sul caso indagano gli agenti del Commissariato di Polizia di Torre Annunziata, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso per provare a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.