E’ ricoverato da sabato in gravi condizioni al Cotugno Bartolomeo Pepe, ex senatore napoletano (di Casalnuovo) del Movimento 5 Stelle e fermo oppositore della campagna vaccinale contro il Coronavirus. Come riportato dal Mattino, Pepe è rimasto contagiato nei giorni scorsi, ed è al momento intubato nella terapia intensiva dell’ospedale partenopeo. Per i medici si trova in “una situazione molto critica”, da monitorare nelle prossime ore. Inizialmente nei 5 Stelle, dopo due anni passò nel gruppo Grandi Autonomie e Libertà. Quando era ancora in Parlamento Pepe provò anche ad organizzare una proiezione del film Vaxxed ma dovette rinunciare. Parlando dei vaccini contro il Covid, su Facebook, aveva definito i timori dei cittadini “ridicola isteria”.

Pepe è noto per essere un no vax radicale. Sostenitore di varie teorie complottiste tra cui quelle che vorrebbero collegare le cause dell’autismo a campagne vaccinali dettate da interessi economici delle grandi multinazionali farmaceutiche. I medici tengono riservatissima la prognosi: “È in una situazione molto critica. Vedremo col passare delle ore come evolve avverte Antonio Corcione, primario della rianimazione dell’azienda dei Colli”.