Giovanna Cantarero, detta Jenny, è stata uccisa ieri sera nel rione Lineri di Misterbianco, in provincia di Catania. Aveva solo 27 anni. La vittima è finita assassinata con diversi colpi di arma da fuoco in strada, subito dopo essere uscita dal panificio-pasticceria in via Alberto Nobel, dove lavorava. La vittima lascia una figlia di meno di due anni. Ma la dinamica dell’omicidio resta un “giallo”. Sul posto per le indagini sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Catania e del Sis per i rilievi e accertare la dinamica del delitto. Gli investigatori dell’Arma, coordinati dalla Procura, stanno sentendo testimoni e familiari. Cercando così di ricostruire la personalità e le frequentazioni della donna per tentare di risalire a movente e autore dell’omicidio. Al momento, si sottolinea da fonti investigative, nessuna ipotesi è esclusa.

Dolore e strazio in strada, sotto la pioggia, con familiari e amici giunti subito sul posto appena appresa la tragica notizia. Gli investigatori dell’Arma, coordinati dalla Procura, stanno sentendo testimoni e familiari per ricostruire la personalità e le frequentazioni della donna per tentare di risalire a movente e autore dell’omicidio. Al momento, si sottolinea da fonti investigative, nessuna ipotesi è esclusa.