Il primo aereo di Ita Airways con la nuova livrea azzurra è decollato nel primo pomeriggio dall’aeroporto di Roma Fiumicino per Milano. Il volo, l’Az 2044, è operato con un Airbus A320 dedicato all’indimenticabile campione Paolo Rossi. “E’ bellissimo. Ricorda i colori di un cielo limpido, azzurro, libero da nubi. E’ un messaggio di ottimismo. Speriamo – ha detto al gate una signora di mezz’età prima dell’imbarco – che quanto prima torni il ‘bel tempo’ anche sull’intera umanità alle prese con un altro genere di ‘nubi’ ben più minacciose rappresentate dalla pandemia. La cosa che al momento mi conforta – ha aggiunto – è che viaggiare in aereo non costituisca alcun rischio di contrarre il virus.

Secondo me, infatti, rispetto ad altri ambienti chiusi, penso che la cabina di un aereo rappresenti un’ulteriore misura di protezione. I fattori che contribuiscono a renderla tale, includono la direzione del flusso dell’aria unitamente al tasso di ricambio e filtrazione. A questo va poi aggiunto anche il corretto uso della mascherina e le misure sanitarie rafforzate negli aeroporti”. “Sì, mi piace questa nuova livrea – ha detto un altro passeggero – Sto tornando a Milano per trascorrere il Natale con i miei parenti. Sono un appassionato di calcio e tornarci a bordo di un aereo colorato di azzurro come la maglia della nazionale e intitolalo a Paolo Rossi, campione del mondo ’82 e capocannoniere di quella edizione che si disputò in Spagna, mi fa davvero piacere. Brava Ita Airways che ha avuto questo pensiero. Complimenti”.