Nell’area di servizio Masseria, in direzione nord dell’autostrada A/1, gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Napoli e della Sottosezione Polizia Stradale di Napoli Nord, hanno arrestato in flagranza due persone. In concorso tra loro con per tentata rapina e ricettazione. I poliziotti hanno notato due giovani che si intrattenevano all’esterno dei locali, pronti ad accedere nel punto ristoro. Uno dei due teneva la mano destra all’altezza della cinta dei pantaloni, come per nascondere qualcosa. Intervenuti, gli agenti gli hanno trovato addosso una pistola giocattolo priva del tappo rosso. Era completa di caricatore e 6 cartucce a salve e un’ingente somma di denaro. I due giovani, residenti nei comuni di Boscoreale e Scafati, erano arrivati nell’area di servizio a bordo di motorino rubato.

Insomma, due microcriminali potenzialmente pericolosi. Uno dei due Boscoreale, la città che in questi giorni piange una vittima innocente di una rapina. Antonio Moirano, il pescivendolo finito sotto i colpi di pistola era concittadino di uno dei giovani rapinatori. Il fatto che fossero armati ed arrivati in autostrada con uno scooter rubato, lascia poco da immaginare.