Home Attualità Economia Gas e luce, aumenti choc da gennaio: bollette fino al 50% in...

Gas e luce, aumenti choc da gennaio: bollette fino al 50% in più

Se il Governo non interviene per calmierare, al primo gennaio la bolletta del gas in Italia avrà un balzo del 50% in più. Quella dell’elettricità almeno del 17%, forse del 25%. E nel 2022 una famiglia tipo potrebbe arrivare a spendere 1200 euro in più per gas e luce. Sono i conti che fanno gli esperti di Nomisma e di Consumerismo, mentre il governo cerca di trovare nuove risorse in legge di bilancio per attenuare la stangata sulle bollette a gennaio. Salvini chiede di tagliare subito le imposte su luce e gas. Legambiente spiega che con le rinnovabili e l’efficienza energetica si potrebbero risparmiare 1 miliardo di euro da qui al 2030 e ridurre del 50% la spesa energetica degli edifici.

L’Agenzia internazionale per l’energia (Iea) rivela che il 2021 batterà tutti i record per installazione di nuove fonti rinnovabili. Ma questa accelerazione non è ancora sufficiente per raggiungere l’obiettivo della Cop26 di zero emissioni intorno a metà secolo.

Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia, spiega che «nel trimestre ottobre-dicembre 21, la tariffa del gas, fissata da Arera sulla base dei prezzi internazionali, è 0,95 euro al metro cubo. Ma dato l’andamento dei mercati, senza un intervento dello stato per calmierare, nel trimestre gennaio-marzo 2022 si arriverà a 1,40 euro», circa il 50% in più. L’aumento del prezzo globale del gas fa salire anche quello dell’elettricità, prodotta in gran parte col metano. «Oggi sui mercati internazionali l’elettricità si paga da 250 euro al megawattora a quasi 300 – spiega ancora Tabarelli -. In passato ci sembrava tanto quando costava 40-50 euro. Senza un intervento dello Stato, al primo gennaio l’aumento della tariffa (decisa in Italia dal Gestore dei mercati energetici, il Gme) sarà dal 17% al 25%».

Posting....
Exit mobile version