Trema la Sicilia, terremoto a Catania. La prima scossa è stata avvertita alle 21.34, poi un’altra serie nei minuti successivi: la più forte alle 22.33 di magnitudo 4.3, avvertita nel capoluogo e in tutta la provincia ma non solo. Poi altre altre scosse minori tra magnitudo 2.2 e 3.3. Segnalazioni sono arrivate anche dalle province di Siracusa e Ragusa ma anche Messina e Reggio Calabria. L’epicentro è stato localizzato a sei chilometri a sud-est di Motta Sant’Anastasia e una profondità di undici chilometri. La stessa zona dove erano già state localizzati, dalle 21.34, altri cinque sismi di magnitudo compresa tra 2.4 e 3.3.

L’epicentro nella zona di Motta Sant’Anastasia, alle porte di Catania. Gli utenti che hanno commentato la scossa ridefinita «di Natale» sui social, visto che già un anno fa il capoluogo fu colpito da una forte scossa di magnitudo 4.6. Ieri inoltre una scossa anche in Campania, a Sapri, avvertita dalla popolazione anche se di magnitudo di poco superiore a 2.