Covid in Campania, la stretta delle feste è ufficiale. Pubblicata l’ordinanza che dal 23 dicembre al 6 gennaio vieta il consumo di cibo e bevande (acqua esclusa) in strada. Vieta qualsiasi festa o evento all’aperto che possa creare assembramento, obbliga all’uso di mascherina anche all’aperto nei luoghi non isolati. Chi viola le norme pagherà una multa da 400 a 1.000 euro. Nei giorni 24, 25, 31 dicembre e 1 gennaio a bar e ristoranti è vietata la vendita con asporto di bevande (acqua esclusa).  Come annunciato, «a decorrere dal 23 dicembre 2021 e fino al 1 gennaio 2022 per l’intero arco della giornata è fatto divieto di consumo di cibo e bevande, alcoliche e non alcoliche, con esclusione dell’acqua, nelle aree pubbliche, ivi compresi gli spazi antistanti gli esercizi commerciali, le piazze, le ville e i parchi comunali.

Resta consentito il consumo ai tavoli all’aperto, nel rispetto del distanziamento previsto; nei luoghi pubblici all’aperto è fatto divieto di svolgimento di eventi, feste o altre manifestazioni che possano dar luogo a fenomeni di assembramento o affollamento; è confermato l’obbligo di indossare dispositivi di protezione individuale, anche all’aperto, in ogni luogo non isolato».