Armata con un coltello da cucina ferisce il compagno e minaccia di far esplodere l’abitazione lasciando aperta la bombola del gas. È la notte di follia consumatasi, verso le 3 nella notte tra sabato e domenica, in via Lener a Marcianise dove R. M. 44enne, nel suo appartamento al pian terreno armata di coltello da cucina ed in forte stato di agitazione, continuava a manifestare la sua intenzione di far esplodere l’edificio. Allertato il 113 dai vicini, la volante del Commissariato di Maddaloni intervenuta sul posto prima ha attenzionato la donna armata intravedendola dalla porta d’ingresso che dava sul cortile ed in un momento di distrazione della 44enne ha fatto irruzione. Bloccata ed ammanettata, R. M. è stata perquisita da una agente in ausilio e ritrovata in possesso di un coltello da cucina occultato nei pantaloni. Prima è stata chiusa la manopola del gas per scongiurare altri pericoli.

La donna è trasportata presso l’ospedale di Aversa in Tso. A terra in cucina, sporco di sangue, rinvenuto dagli agenti un secondo coltello da cucina. Lo ha utilizzato la donna per ferire il compagno, D. C. D. 49enne di Marcianise, colpito al volto. Ma che è riuscito a scappare recandosi poi all’ospedale di Marcianise per farsi medicare. La 44enne è denunciata per minacce, lesioni e possesso illecito di arma da taglio.