Positivo al Covid e affetto da sindrome embolitica. Salvato grazie ad una terapia innovativa. E’ accaduto nella giornata di ieri presso il Covid-hospital di Boscotrecase. A darne comunicazione attraverso il proprio ufficio stampa è l’Asl Napoli 3 Sud. Fa sapere come il degente abbia 54 anni e sia di Castellammare di Stabia. L’uomo, positivo al Coronavirus e affetto da sindrome embolitica, è ricoverato presso l’unità operativa di subintensiva a Boscotrecase. «Vista la grave urgenza – spiegano dall’azienda sanitaria – è sottoposto ad una terapia innovativa di alta specializzazione che gli ha salvato la vita».

Per l’attuazione della metodica si è reso necessario l’intervento congiunto di varie specialistiche ed equipe operanti. Sia Boscotrecase, sia all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Rianimazione, cardiologia, nefrologia, farmacia, servizio trasfusionale. «Il paziente – sottolineano ancora dall’Asl Napoli 3 Sud – è sottoposto a terapia con anticorpi monoclonali e terapie farmacologiche immunosoppressive.

L’azione congiunta dei medici di Castellammare di Stabia e Boscotrecase e delle due direzioni sanitarie di presidio ha fatto sì che il cinquantaquattrenne, peraltro sottoposto a terapia dialitica, superasse il momento critico».