Dopo l’approvazione dei vaccino per i bambini nella fascia di età dai 5 agli 11 anni il prossimo step è mettere in sicurezza anche i più piccoli fino ai 5 anni. Alla domanda se possibile che nel primo semestre del prossimo anno arrivino anche per loro il presidente dell’Aifa e membro del Cts Giorgio Palù ha ammesso. «Non sono un divinatore ma è verosimile». Palù ha parlato a Sky Tg24 Live In Courmayeur aggiungendo che «Moderna e Pfizer stanno già facendo la sperimentazione nei più piccini. Ma credo sarà una questione di qualche mese».

Prima sarà l’Fda statunitense a dare il via libera. «La popolazione fino agli 11 anni – ha spiegato Palù – è quella che ha 300 casi per 100mila abitanti a settimana, l’incidenza più alta dell’infezione, ed è alta anche da 0 a 3». «Oggi – ha proseguito Palù – i bambini si ricoverano nella misura che è poco meno dell’1%. Non era così precedentemente con le varianti fino ad Alfa».