Obbligo di mascherina all’aperto, che Ffp2 al chiuso e sui mezzi pubblici, stop alle feste e agli eventi all’aperto fino al 31 gennaio. E’ quanto ha deciso la cabina di regia di governo, convocata questa mattina dal presidente del Consiglio Mario Draghi a Palazzo Chigi. In apertura di riunione, sono stati comunicati i dati della flash survey dell’Iss, che ha riscontrato una diffusione della variante Omicron al 28,2%.

Per quanto riguarda il green pass, è stata decisa, dal primo febbraio 2022, la riduzione della durata da 9 a 6 mesi. Inoltre, con ordinanza del ministro della Salute il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario. Su questo, però, spigano fonti di governo, si attende un approfondimento tecnico. Viene previsto l’obbligo di mascherine all’aperto anche in zona bianca. Inoltre, viene introdotto l’obbligo di dispositivi Ffp2 in cinema, teatri e per eventi sportivi, nonché sui mezzi di trasporto, anche del trasporto pubblico locale.

Fino al 31 gennaio si prevede l’estensione dell’obbligo di green pass rafforzato (2G solo per vaccinati e guariti) alla ristorazione al chiuso anche al banco. Inoltre, viene vietato il consumo di cibi e bevande, al chiuso, in cinema, teatri e per eventi sportivi. Fino al 31 gennaio sarà anche introdotto il divieto di eventi e feste che implichino assembramenti all’aperto. Tutti i provvedimenti saranno inseriti in un decreto che andrà nel pomeriggio in una seduta del Consiglio dei ministri che dovrebbe essere convocata a Palazzo Chigi.