Termineranno nel prossimo 2022 i lavori dell’Eav che portano al raddoppio della linea Circumvesuviana Torre Annunziata e Castellammare. Ci sarà l’apertura della stazione “Stabia Scavi” nei pressi della Clinica Villa Stabia. La partenza dei lavori del terzo stralcio del progetto vedrà al suo termine la soppressione dell’attuale fermata dei treni nella “Via Nocera”. Destinata quindi a sparire. Il presidente di Eav, Umberto De Gregorio, ha rilasciato il provvedimento di approvazione del progetto e di avvio dei lavori. Nel 2022 termineranno i lavori del secondo stralcio con la successiva immissione in servizio della nuova stazione di Stabia Scavi. E anche dell’annesso parcheggio d’interscambio le cui attività realizzative sono già terminate. Infine, è prevista entro il prossimo febbraio la convocazione della Conferenza di servizi. Sarà finalizzata all’approvazione dei progetti di ristrutturazione e ampliamento della stazione di Castellammare centro. Oltre che del nuovo ascensore inclinato di collegamento tra stazione e area Terme.

La Regione Campania è intervenuta con un finanziamento complessivo di 291 milioni di euro. Sarà incrementato in funzione delle prossime realizzazioni che aumenteranno la potenzialità della linea da Napoli a Sorrento. Qui ci sarà una frequenza di un treno ogni 12 minuti.