Troppi dipendenti assenti per Covid, tra malattie e quarantene. Da domani l’Eav, azienda campana che gestisce la ferrovia Circumvesuviana, rimodula il servizio con una riduzione delle corse dell’11 per cento. In pratica, per fare fronte all’indisponibilita’ non programmata di personale, da domani 30 dicembre per le linee vesuviane saranno garantite 206 corse delle 236 del programma. Sulle linee flegree il dispositivo decorre da domenica 2 gennaio e garantira’ 180 corse delle 197 previste. L’elenco delle corse non garantite, e tutti i dettagli sono pubblicati sul sito e sui canali social di Eav.

Intanto l’ospedale Loreto Mare di Napoli torna ad essere del tutto dedicato al Covid. Lo annuncia l’Asl Napoli 1 a causa dell’aumento dei contagi: in cinque giorni riconvertira’ il presidio ospedaliero in Covid Hospital. A rendere necessario il provvedimento, informa l’Asl partenopea, e’ una situazione dei contagi in continua escalation, che richiede una rapida e concreta rimodulazione dell’offerta dei posti letto dedicati alla rete Covid, in sintonia con le indicazioni dell’Unita’ di crisi regionale, in funzione sia dei nuovi casi che quotidianamente si registrano che delle stime dei modelli previsionali.