Una giovane mamma di Sparanise (Caserta) e’ morta di Covid a 29 anni. A darne annuncio su Facebook il sindaco del vicino comune di Calvi Risorta, Giovanni Lombardi, medico anestesista al Monaldi di Napoli. Il decesso risale alla mattinata di ieri. “La morte di una giovanissima madre che ha appena dato alla luce una piccola – scrive Lombardi – e’ qualcosa che la nostra mente non e’ in grado di accettare. Il Covid non fa distinzioni”. La 29enne partori’ lo scorso 19 novembre all’ospedale di Sessa Aurunca, dove scopri’, dopo avere dato alla luce la bimbo, di essere positiva al Covid. La donna non era vaccinata. Il dolore è troppo grande per pensare di festeggiare. Così l’amministrazione comunale di Sparanise ha deciso di sospendere, per oggi, tutti gli eventi in programma. La morte di Morena Di Rauso, la giovane mamma di 29 anni deceduta dopo aver contratto il Covid-19, ha sconvolto tutta la comunità.

“Sparanise piange una mamma, una moglie, una ragazza troppo giovane. Affranta, l’intera comunità si stringe attorno alla sua famiglia” si legge in un post del gruppo ‘Sparanise in movimento’. E c’è chi chiede a Morena di “vegliare sulla tua piccola Sofia e aiuta i tuoi cari a superare questa ingiusta tragedia”. Morena aveva scelto di partorire prima di fare il vaccino, ma il virus l’ha colpita proprio nel momento più delicato. Una volta data alla luce la sua bambina, le condizioni fisiche della giovane mamma sono peggiorate. E’ andata in coma, poi la tragedia questa mattina, quando il suo cuore si è fermato.