Si allarga la platea degli aventi diritto al beneficio erogato dall’amministrazione comunale verso i nuclei familiari in difficoltà. Il Comune, infatti, su proposta dell’assessore alle politiche sociali Annunziata Muto, ha esteso il contributo alle 813 famiglie inizialmente escluse per esaurimento dei fondi. Rimodulate in questa fase le misure e gli importi, con la ridistribuzione dei fondi previsti per il “Patto per la casa”, la mensa scolastica ed il contributo fitti (che saranno distributi a breve attraverso un nuovo bando). In questo modo si è potuto procedere ad allargare la platea secondo la seguente tabella:
Nucleo di una persona: 100 euro
Di 2-3 persone: 150 euro
Di 4-5 persone: 200 euro
Nucleo di 6 e oltre persone: 250 euro
“Un modo per consentire a tutti di trascorrere questi giorni in serenità – spiega l’assessore Muto – con questa rimodulazione nessuno sarà lasciato indietro. Un’azione resa possibile grazie alla sinergia istituzionale con gli uffici comunali, con l’assessore al bilancio Elvira Caccavale e con il sindaco Gaetano Minieri”.
“Lavoriamo per tutelare le fasce deboli mettendo in campo tutti gli strumenti per  i diritti dei cittadini, soprattutto se in difficoltà – aggiunge il sindaco Gaetano Minieri – per il prossimo anno sono previste nuove misure, nell’ottica dell’ottimizzazione delle risorse a disposizione. Buon 2022”.