Una partita di calcio tra le rappresentative dei licei “Sannazzaro” e “Tito Lucrezio Caro” è costata caro a un 17enne del centro di Napoli, frequentatore del secondo istituto scolastico, Il ragazzo ha perso l’indice della mano destra a causa dello scoppio di un petardo. Lo hanno lanciato dalle gradinate con i tifosi rivali. Il ragazzo lo ha raccolto per allontanarlo, ma non ha fatto in tempo. Nulla hanno potuto fare per lui gli specialisti dell’ospedale Pellegrini. È successo ieri mattino nello stadio “Simpatia” a Pianura. Del caso si sta occupando la polizia per cercare ed identificare colui che ha gettato il “botto”.

Non c’è ancora il nome del responsabile, ma le indagini sono a buon punto anche alla luce di un paio di circostanze: tutti gli spettatori hanno acquistato un biglietto nominale, quindi potenzialmente il cerchio si stringe attorno ai nomi degli studenti che ospitavano un determinato settore. Trovata una borsa zeppa di petardi, a sottolineare il carattere premeditato dell’episodio.