Una mazzata pesantissima per la multinazionale svedese Ikea. Capitola dopo anni di battaglie legali e due sentenze amministrative. “Ikea” ed una società ad essa collegata dovranno realizzare uno svincolo autostradale al confine tra i Comini di Afragola e Casalnuovo di Napoli. L’opera servirà a convogliare i flussi di traffico indirizzati al megastore direttamente dalle autostrade al suo parcheggio. Pareri favorevoli di Regione Campania, Rfi e Autostrade per l’Italia che seguono la sentenza, che ha respinto l’appello di Ikea Italia Retail Srl e quello di Irgen Re Cantariello Srl. Ed ha anche condannato i due appellanti alle spese di giudizio da liquidare ai Comuni di Afragola e Casalnuovo.

Ieri si è conclusa la conferenza dei servizi, sollecitata dai due Comuni. Lo svincolo autostradale sarà realizzato a titolo compensativo dalla multinazionale svedese. Si tratta di una soluzione che contribuirà ad alleggerire il traffico autostradale generato dal complesso commerciale, che grava sulla viabilità di entrambi Comuni a Nord di Napoli.

Si metterà fine all’annosa situazione dell’attuale svincolo, che presenta cumuli di rifiuti stipati ad ogni angolo delle strade di collegamento. «Siamo felici per questo importante risultato raggiunto – hanno commentato Massimo Pelliccia, sindaco di Casalnuovo e Antonio Pannone, primo cittadino di Afragola. – Non ci siamo mai arresi e dopo la battaglia legale durata anni. Siamo riusciti a concretizzare un’altra importante fase legata alla realizzazione dell’opera. Continueremo a vigilare per accelerare i tempi e fare in modo che, quanto prima, lo svincolo possa essere finalmente utilizzabile».