Accoltella il fratello al culmine di una lite: arrestato ragazzo di 25 anni. La vittima, quattro anni piu’ giovane, e’ invece in prognosi riservata e in pericolo di vita. E’ accaduto a Pompei dove i carabinieri della locale stazione e quelli della sezione operativa di Torre Annunziata hanno arrestato per lesioni aggravate un incensurato di 25 anni. Stando a quanto ricostruito dai militari dell’Arma, il giovane durante una lite per motivi non ancora chiariti con il fratello minore di 21 anni (anch’egli incensurato) ha raccolto un coltello da cucina. Poi gli ha inferto una coltellata alla gamba destra. La vittima è trasportata all’ospedale di Castellammare di Stabia e di qui al Monaldi dove e’ tuttora in prognosi riservata. I medici lo ritengono in pericolo di vita. I militari, allertati da una segnalazione al 112, sono arrivati sul posto e hanno bloccato l’aggressore, rinvenendo e sequestrando il coltello.

Dopo le formalita’ di rito, il venticinquenne è posto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. Insomma, ancora coltellate nella città mariana dopo quando avvenuto appena ieri in una pizzeria di Via Sacra. Qui un pizzaiolo di 35 anni è finito accoltellato da un collega più giovane dopo aver bestemmiato. Il fendente è arrivato alla gola ed anche in questo caso l’uomo rischia la vita.