Un ordigno artigianale intorno alle 23 di ieri ha scosso la quiete della notte ad Afragola, comune a Nord di Napoli. Un ordigno molto potente e’ stato fatto brillare davanti all’ingresso del negozio di abbigliamento femminile ‘Voyou’ nel centrale corso Vittorio Emanuele. Il boato e’ stato sentito a distanza e c’e’ stato anche un principio di incendio. Danni alla saracinesca e alla vetrina. Dal 2019, il grosso centro dell’hinterland partenopeo e’ attraversato da estorsioni a tappeto in quella che e’ stata anche chiamata la ‘faida della bombe’ perche’ si usano bombe carta e grossi petardi per intimidire soprattutto piccoli commercianti.

Da una parte, per il controllo del racket, si sono i Casone e dall’altra i Moccia; e al centro gli interessi del clan della Vanella Grassi di Secondigliano, quartiere di Napoli al confine con Afragola e Casoria, altro comune fortemente connotato da azioni violente, messe a segno dal gruppo ‘167’. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri. La titolare della buotique ha escluso di aver ricevuto richieste di ‘pizzo’. Ma gli investigatori battono principalmente questa pista. Acquisite immagini dai sistemi di vidoesorveglianza della zona.