Curioso il caso di un 67enne di Terzigno che si è lasciato tentare dalla distrazione di un uomo che aveva appena lasciato uno sportello atm, dimenticando di recuperare il denaro erogato. Li ha intascati ma lo hanno “tradito” le telecamere. Quando i carabinieri lo hanno controllato aveva ancora nelle tasche i 600 euro appena “prelevati”. Risponderà di furto.  Un bilancio dunque corposo quello stilato al termine del servizio di controllo del territorio svolto nel vesuviano dai Carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata. 3 arrestati e 7 denunciati tra le centinaia di persone identificate. E poi decine di perquisizioni, posti di controllo e ispezioni alle attività commerciali.

Violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro sono state invece riscontrate in un opificio tessile gestito nel comune di Terzigno da un 47enne di origini cinesi. Per lui sanzioni amministrative e prescrizioni penali per oltre 46mila euro. Degli 11 esercizi pubblici tra bar, ristoranti e pub, 9 quelli sanzionati per mancato pagamento dei diritti SIAE: le multe salate hanno raggiunto complessivamente la cifra di 4485 euro.