Erano diventati l’incubo di un 44enne, con minacce di morte e atti persecutori. Il tutto per una donna contesa. La Procura della Repubblica di Benevento e i Carabinieri hanno posto fine alla triste storia. A seguito di una mirata ed articolata attività d’indagine i militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa con divieto di comunicare con quest’ultima mediante qualsiasi mezzo emessa dal gip del Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura della Repubblica di Benevento, nei confronti di un 33enne di Carife e di un 41enne di Vallesaccarda.

Le indagini, avviate nel mese di febbraio, hanno consentito di accertare gravi indizi a carico dei destinatari del provvedimento cautelare. Avrebbero portato avanti una sistematica attività di persecuzione perpetrata nei confronti di un uomo di 44 anni. Secondo l’accusa, con appostamenti e minacce, anche di morte, avevano fatto diventare un incubo l’esistenza del 44enne. Gli indagati, inoltre, hanno intimato all’uomo di non frequentare una donna conosciuta anche da loro.