Un’altra brutta tegola si abbatte sull’amministrazione Catapano a San Giuseppe Vesuviano. A causa di ritardi nell’invio dei dati, sul sito del Ministero dell’Economia e Finanze, è riferito che le tariffe TARI 2021 non sono applicabili. Ciò comporterà che il Comune dovrà rifare il ruolo daccapo con notevole aggravio di spese. Visto che il ruolo 2021 è finito già consegnato alle Poste Italiane ma non è più valido. Una brutta storia che dimostra le lacune della macchina organizzativa del Comune. Già alle prese con i controlli della Commissione di accesso che sta setacciando appalti e documentazione sospetta alla ricerca di eventuali condizionamenti camorristici dell’ente.

È dell’altro giorno la Pec inoltrata al Comune e anche al Prefetto, Ministero dell’Economia, Prefetto e Commissione di Accesso, con la quale si denuncia l’accaduto. “È assurdo che sul Comune ci si comporti in maniera così superficiale, ignorando che esiste un decreto legge ben preciso,n. 201/2011 che impone date precise per l’invio degli atti relativi alle tariffe TARI. E’ chiaro che valuteremo se inoltrare un esposto alla Corte dei Conti per la verifica di danno erariale”, afferma Luigi Moccia, consigliere comunale di Forza San Giuseppe.