Smaltimento illecito di rifiuti è il reato contestato a due imprenditori del tessile, nel comune di San Giuseppe Vesuviano. Oltre a condurre un’officina completamente abusiva scaricavano le acque reflue di scarto della produzione nella fogna civile. Per un 47enne di Ottaviano scenario simile. Titolare di una carrozzeria, aveva stoccato e smaltito rifiuti in violazione della normativa ambientale. Nei locali i militari hanno rinvenuto e poi sequestrato pezzi di ricambio e parti di vetture di dubbia provenienza. Per questo, oltre al reato di natura ambientale, gli è stato contestato quello di ricettazione.

Non ha ancora compiuto 16 anni il giovane centauro che all’alt dei Carabinieri ha accelerato dando vita ad un lungo inseguimento, poi terminato con una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. Il veicolo non era assicurato. Un bilancio corposo quello stilato al termine del servizio di controllo del territorio svolto nel vesuviano dai Carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata. 3 arrestati e 7 denunciati tra le centinaia di persone identificate. E poi decine di perquisizioni, posti di controllo e ispezioni alle attività commerciali.