La coppia di ladri immortalata da un impianto di videosorveglianza, mentre rubavano uno scooter a Castellammare di Stabia. Ieri mattina, a Torre del Greco, i Carabinieri della Compagnia e gli agenti del Commissariato di Castellammare di Stabia hanno arrestato due persone. In esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare applicativa della misura degli arresti domiciliari. Ad emetterla il Tribunale del Riesame di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica. In manette il 42enne M.V., gravemente indiziato di aver commesso, in concorso con la compagna convivente, il furto aggravato di un ciclomotore, reato commesso il 24 luglio 2020 in pieno centro a Castellammare di Stabia. La misura cautelare è emessa a seguito dell’appello proposto dalla Procura della Repubblica dello scorso 21 giugno. In tal senso era accolta la richiesta di applicazione della misura cautelare nei confronti della donna. Rigettata allora quella nei confronti dell’arrestato.

Le indagini hanno permesso di ricostruire l’azione delittuosa. Attraverso l’analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza pubblici e privati è, infatti, documentato che l’uomo, alla guida del proprio motociclo, aveva accompagnato la convivente nei pressi del luogo ove si consumò il furto. Qui la donna, dopo aver atteso che la vittima si allontanasse, era scesa dal proprio motociclo. Aveva manomesso lo sterzo e il quadro elettrico del ciclomotore. Poi allontanata a bordo del mezzo rubato, scortata dal complice alla guida del motociclo con il quale erano arrivati. I preliminari accertamenti sono poi confermati durante una perquisizione effettuata a casa dei conviventi.