Una lettera indirizzata da parte di Papa Francesco al medico Roberto Raffaele Giugliano di Poggiomarino per il suo impegno contro la pandemia. Un riconoscimento arrivato già qualche mese fa e di cui nelle settimana scorsa se ne parlò in consiglio comunale affinché la cittadinanza fosse informata. Già sindaco e medico per antonomasia, Giugliano si è speso a fondo durante il periodo più cruento del Covid. Ha visitato i pazienti a domicilio nel momento in cui c’era maggiore pericolo e paura, tant’è che è rimasto contagiato per ben due volte. Una generosità che gli è valso il ringraziamento da parte del Pontefice.

A parlare dell’impegno del medico poggiomarinese alcune famiglie ad un prelato spagnolo. Dopo le indagini del caso che hanno confermato la dedizione di Giugliano, Papa Francesco si è speso per inviare la missiva. “Caro fratello, ho saputo che durante la pandemia Lei si è prodigato. Lo ha fatto con zelo e coraggio a favore di tante persone anche affette da Coronavirus. Sono rimasto edificato dalla sua generosità e dalla sua sensibilità di medico che vive la professione come una missione per gli altri”. Una vera e propria missione che l’anno scorso portò il medico anche al ricovero per gli effetti del Covid.