Custodivano in casa due pistole, cartucce, ed una “katana” con lama di circa 70 centimetri. Una intera famiglia, residente nel centro antico di Napoli, in vico Melofioccolo, è finita arrestata nel pomeriggio di ieri dalla Polizia. Gli agenti, chiamati per una segnalazione di lite familiare, hanno trovato un revolver calibro 32, una pistola “Beretta” con 10 cartucce, risultata rubata nel 1989, 48 cartucce di diversi calibri ed una spada “katana”. Trovati anche 15 telefoni cellulari e due tablet di cui non è giustificata la provenienza.

Salvatore Martinelli, che era agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio, ed il padre Vincenzo, di 29 e 55 anni sono finiti arrestati. Con loro una donna di 52 anni tutti per detenzione illegale di armi e ricettazione.