Uno sciame sismico registrato nell’area flegrea tra la tarda serata di ieri e questa mattina.  Sette eventi con le scosse di maggiore intensità avvertite dalla popolazione nell’arco di pochi minuti tra le 23,01 e le 23,16. La prima scossa, secondo i dati pubblicati dall’Osservatorio Vesuviano, è di magnitudo 1.2 a 1,7 chilometri di profondità. La seconda (23,02) magnitudo 1.1 e 3,3 km di profondità e la terza, di intensità maggiore, di magnitudo 1.3 e 1,6 km di profondità. Le scosse sono precedute da boati ed hanno avuto epicentro sull’asse porto, vulcano Solfatara, cratere Astroni.

Sia prima che dopo i tre eventi citati si sono verificati terremoti di intensità minore fino alle ore 8,07 di questa mattina con profondità variabile tra un chilometro e 3,5 km. Non vengono segnalati, al momento danni a persone e cose.