La strade e le piazze principali del centro storico di Napoli saranno interdette alle proteste contro il Green pass. Questa la decisione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubbica, che si e’ riunito stamattina in prefettura, alla vigilia della manifestazioni annunciate per domani. I manifestanti non potranno accedere in via Toledo (nel tratto compreso tra largo Berlinguer e piazza Trieste e Trento), via Chiaia, via San Sebastiano, via Benedetto Croce. E ancora piazzetta Nilo e via San Biagio dei Librai (nel tratto compreso tra piazza del Gesu’ Nuovo e via Duomo). Oltre che nella zona dei Decumani.

Nella riunione esaminata la direttiva del ministro dell’Interno che “ha dettato apposite indicazioni. Affinche’ lo svolgimento delle manifestazioni di protesta contro le misure sanitarie in atto, avvenga nell’equilibrato contemperamento dei vari diritti e dei diversi interessi in gioco”. A tal fine, la prefettura spiega che “è rilevata l’esigenza di individuare le specifiche aree urbane sensibili, di particolare interesse per la vita della comunità. Saranno oggetto di temporanea interdizione allo svolgimento delle predette manifestazioni, attesa la necessita’ di prevenire, nel corso delle stesse, il fenomeno dell’inosservanza delle disposizioni dettate per il contenimento della pandemia da Covid-19”.

Al termine del Comitato, il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, sottolinea che sono “sempre coniugate la sicurezza dei cittadini e il diritto a manifestare. Un diritto riconosciuto dalla Costituzione. Credo che la soluzione individuata dal prefetto dara’ una risposta a tutti gli attori coinvolti. Valutando caso per caso e tenendo conto del momento delicato che stiamo vivendo, come dimostrano anche gli ultimi dati sui contagi”.