Padre e figlio di 56 e 27 anni, residenti a Caserta, arrestati e condotti in carcere dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio. La vittima è un 41enne accoltellato più volte al torace, all’addome e alle spalle. I fatti si sono verificati il 22 settembre scorso nel parco “Rosalia”, rione popolare del capoluogo. Dalle indagini coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere e realizzate dai carabinieri della Compagnia Caserta, è emerso che il 41enne si era recato con il fratello a casa dei due indagati. C’era da dirimere una questione sorta tra di loro nei giorni precedenti, quando finì aggredito con piatti, bicchieri e altri oggetti. Il 41enne e il fratello sono così scappati ma li hanno inseguiti dal 27enne con il padre. Armati di coltello hanno colpito alle spalle i due fuggitivi, prendendosela soprattutto con il 41enne, circondato e ferito in parti vitali.

Per i carabinieri non è stato facile ricostruire l’accaduto, viste le tante testimonianze discordanti raccolte sul luogo del fatto; decisive si sono rivelate invece le immagini estrapolate dalle telecamere di videosorveglianza, che hanno consentito agli investigatori dell’Arma di osservare la fuga dei due fratelli e il forsennato inseguimento dei due indagati. Peraltro il 27enne, che si è accanito maggiormente con il coltello, è fuggito dopo il fatto facendo perdere le proprie tracce.