I carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere hanno dato esecuzione, nelle provincie di Caserta ed Arezzo, ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari. E’ emessa dal Gip del Tribunale di  Santa Maria Capua Vetere, su richiesta di questa Procura della Repubblica, nei confronti di 10 persone (tre sottoposte alla custodia in carcere, una ai domiciliari, sei all’obbligo di dimora), ritenute responsabili di diversi furti aggravati in concorso. Il provvedimento cautelare costituisce l’esito di un’articolata attività investigativa condotta dalla stazione carabinieri di Grazzanise tra il marzo 2018 e il settembre 2019.

Tali indagini hanno consentito di riscontrare l’esistenza di un gruppo di cittadini romeni dediti alla commissione di furti, perpetrati nella fascia oraria notturna nelle province di Caserta, Napoli, Isernia, Cosenza, principalmente ai danni di locali  nei quali erano stoccati materiali, stabilmente industriali e concessionari di autovetture. I militari hanno accertato la responsabilità degli indagati ai quali sono contestati otto furti. Nonchè deliniare le dinamiche di consegna del materiale rubato. Da attrezzatura di uso industriale, veicoli, supporti elettronici ed informatici, bestiame. Tutto a soggetti originari della provincia di Caserta che li ricettavano.