Una festa a scuola finisce sotto accusa. Per i sette casi positivi registrati nella stessa classe. Quindici tra bambini al di sotto dell’età vaccinabile. Così, si sono avuti 75 contagi Covid in due settimane nel comune di Cervinara. «La situazione, grazie all’intervento immediato del sindaco, in piena collaborazione con la direzione dell’Asl di Avellino e l’unità di Crisi della Regione, è attualmente sotto controllo», precisa in una nota Palazzo Santa Lucia. Chiarendo che non ci sono pazienti gravi, tutti sono in quarantena. Mentre i locali del focolaio risultano chiusi. In isolamento oltre 200 persone.

«Cervinara – dichiara il governatore Vincenzo De Luca – è stata sull’orlo di una chiusura completa, di un’altra zona rossa. Quanto è accaduto, conseguentemente a una festa privata cui hanno partecipato diversi alunni, con le tempestive misure adottate da un bravo sindaco, d’intesa con l’Asl e la Regione, ha evitato conseguenze più gravi, ma è l’esempio di quanto potrebbe accadere se se non prevale il senso di responsabilità di tutti. Occorre, ora più di prima, rispettare in maniera rigorosa tutte le misure di contrasto alla diffusione del virus, a cominciare dalle vaccinazioni, uso delle mascherine, distanziamento».