Una nuova sottovariante della Delta si avvierebbe ad essere dominate in Campania. In particolare, all’ospedale Cotugno il nosocomio napoletano specializzato nella cura delle malattie infettive, circa il 20% dei pazienti Covid ricoverati è colpito dalla mutazione chiamata AY46.6. Questa è diversa dalla AY.4.2 originata in Gran Bretagna e anch’essa già presente in Campania. La stessa trovata nel sequenziamento in 392 casi su 24.455 analizzati dal Tigem e dallo stesso Cotugno, con la collaborazione dell’Istituto Zooprofilattico.

I ricercatori che a Napoli conducono la sorveglianza sanitaria stanno cercando di capire se si tratta di una variante già prevalente nella regione. Ipotesi che sembrerebbe rafforzata dal fatto che tra le decine di migliaia di sottovarianti sequenziate in giro per l’Italia, la AY46.6 è riscontrata poco più di mille volte. Di cui, appunto, 392 casi provenienti dalla Campania.