A Napoli i carabinieri hanno effettuato controlli nelle aree della movida insieme a personale dell’Asl, sanzionando locali nel centro storico. Il titolare di un bar in via dei Carrozzieri a Monteoliveto multato perche’ ‘in servizio’ senza il green pass. Così come la moglie, anche lei priva della certificazione verde ma comunque impiegata nel servire i clienti. Il locale è temporaneamente chiuso. Situazione analoga in un secondo bar, lungo la stessa strada, e analoghi provvedimenti. In tre locali in Largo Banchi Nuovi notificate prescrizioni concernenti il trattamento degli alimenti, effettuato in violazione della normativa di settore.

Numerose le persone controllate in Largo San Giovanni Maggiore dove si e’ badato ad evitare che la movida si trasformasse in un pericolo per le centinaia di persone presenti. Verifiche anche sull’eta’ dei clienti dei bar, diversi quelli sotto la soglia dei 18 anni cui sono stati serviti alcoolici. I militari dell’Arma, alcuni in borghese e confusi nella folla, hanno sanzionato decine di giovani perche’ trovati in possesso di piccole quantita’ di stupefacenti.