Quattro videoclip musicali realizzati nelle aree protette del Parco nazionale del Vesuvio. A partire dal prossimo 2 dicembre, e proseguendo per tutti i giovedi’ di dicembre, sui canali social dell’ente parco nazionale saranno infatti presentati i lavori realizzati nell’ambito di Vesuvio Adventart. Il progetto promosso dall’associazione culturale Vesuvio Adventures, curato dalla videomaker Maria Mazzella e realizzato con il contributo e il patrocinio dell’ente. Idea volta – fanno sapere i promotori – a valorizzare il legame e il rapporto di giovani artisti con un territorio ricco di storia, cultura e culla di una straordinaria biodiversita’ com’e’ quello del parco nazionale del Vesuvio”. Il progetto si e’ concretizzato appunto nella produzione di quattro videoclip. Realizzati con musicisti emergenti e affermati, alcuni dal background internazionale, invitati a produrre performance ”site specific”.

I commenti

Si andrà in alcuni tra i luoghi piu’ suggestivi del parco: dai Cognoli di Ottaviano ai Fiumi di lava, passando per la Valle dell’inferno. ”I videoclip – dice il presidente dell’ente Parco nazionale del Vesuvio, Agostino Casillo – ci permetteranno di far conoscere le emozioni che la natura dei luoghi del parco puo’ suscitare nei visitatori. Coniugare arte e ambiente ci aiuta a mostrare la bellezza e la ricchezza culturale del territorio vesuviano. E se a farlo sono dei giovani, il risultato e’ ancora piu’ importante”.

”Siamo estremamente soddisfatti – affermano Marco De Vivo e Alessio Saviano, fondatori dell’associazione Vesuvio Adventure – di avere sviluppato un primo importante progetto che invita l’arte a valorizzare le bellezze del Vesuvio. Inoltre, siamo fieri di aver trovato nell’ente parco un valido interlocutore, attento e interessato ad accompagnare lo sviluppo della nostra progettualita’. Siamo veramente contenti che grazie a questo primo e fruttuoso incontro riusciamo a dare voce al fermento culturale vesuviano. Si fonda sull’ibridazione di arte natura”. Al progetto hanno preso parte anche Viviana Ulisse, violinista e musico-terapeuta. Genn Butch, cantautore e produttore artistico; Ben Romano, polistrumentista, produttore e ingegnere del suono. La supervisione della progettazione artistica, la direzione artistica e la comunicazione sono affidati a Black Spring graphic studio, diretto da Giovanni Ambrosio.