Neonati ricoverati per overdose. Un storia a cui sembrerebbe difficile credere, invece, a Palermo episodi del genere sono sempre più frequenti. Ultimo il caso di due bambini di 11 mesi. Sono entrambi ricoverati nel giro di poche ore all’ospedale Di Cristina per un’overdose da sostanze stupefacenti. Le loro condizioni erano gravi, così sono subito trasferiti in rianimazione. I casi finora verificatisi, nel capoluogo siciliano, sono tutti figli della disattenzione di genitori che fanno uso di droghe. I due piccoli di 11 mesi avevano assunto hashish e cocaina.

«Siamo preoccupati per questi episodi che riscontriamo sempre più spesso», ha detto a la Repubblica la procuratrice per i minorenni di Palermo Claudia Caramanna. E ha aggiunto: «Si tratta di episodi gravissimi perché atteggiamenti superficiali possono mettere a repentaglio la vita dei bambini». Nell’ultimo caso la procura dei minori ha disposto perquisizioni nelle abitazioni dove si sono verificati gli episodi di assunzione di sostanze stupefacenti. E anche se non è stata trovata alcuna traccia di droga, sono scattati i provvedimenti: i bimbi sono stati affidati al direttore sanitario dell’ospedale.