Raffica di controlli anche nella zona dei baretti di Chiaia e dintorni. Dove sono finite identificate 103 persone, di cui tre con precedenti di polizia. Una sanzionata per mancanza del Green pass. In azione gli agenti del commissariato San Ferdinando, i militari dell’Arma dei carabinieri e del Nas (Nucleo anti-sofisticazione), i militari della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia locale, con il sostegno del reparto Mobile e del personale dell’Asl Napoli 1 Centro.

Gli operatori hanno verificato anche 27 attività commerciali. Sanzionandone una in via Palepoli poiché priva di nulla osta d’impatto acustico, una in piazza Rodinò per violazioni in materia di sicurezza alimentare. Una in vico II Alaberdieri poiché il titolare è risultato sprovvisto della certificazione verde, due in piazza Rodinò e in piazza Amendola per violazioni di norme igienico-sanitari. Disponendo l’immediata chiusura a una delle due per importanti carenze igieniche.

Ancora: in via Bisignano e in piazzetta Rodin le forze dell’ordine hanno sanzionato i titolari di due esercizi commerciali per carenze igieniche sanitarie. Sequestrati 40 chili di alimenti per mancanza dei requisiti di tracciabilità. Dei 27 locali commerciali, 18 sono sottoposti a prescrizioni, 60 in totale di natura igienico-sanitaria, per mancanza delle relative autorizzazioni. Infine, in piazza dei Martiri sanzionata una 54enne napoletana sorpresa a esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo.