Assicura l’auto con una polizza scovata su internet, ma quando lo fermano a un posto di blocco scopre di essere truffato. Un 60enne del Vallo di Lauro, dovendo assicurare la sua auto, è finito attratto da un’offerta di una polizza pubblicizzata su internet. Ignaro del raggiro in cui sarebbe incappato, aveva effettuato il pagamento del premio di circa 450 euro con bonifico bancario. Ricevuta la documentazione via mail, dopo qualche giorno lo hanno fermato i Carabinieri per un normale controllo. Qui hanno accertato che l’autovettura non era assicurata. Una brutta sorpresa, che ha portato a galla il raggiro. Per la legge, un’auto con assicurazione falsa è uguale ad un’auto senza assicurazione. Al malcapitato è quindi comminata la sanzione amministrativa di 849 euro e sequestrato il veicolo.

Ma poteva anche andargli peggio, nel caso avesse provocato un incidente avrebbe dovuto pagare di tasca propria tutte le spese del caso. Le indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Quindici hanno consentito di risalire all’identità del presunto responsabile della truffa. Si tratta di un 30enne della provincia di Caserta, che è stato denunciato.