Avrebbe abusato sessualmente di una quattordicenne, alla quale e’ legato da vincoli di parentela. Per questo motivo i carabinieri della stazione di Boscoreale (Napoli) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere. L’ha emessa il gip del tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina, nei confronti di un uomo di 36 anni. E’ accusato di violenza sessuale ai danni di una minore. Le indagini sono partite dopo la denuncia presentata dalla vittima insieme ai suoi genitori- Denuncia relativa ad episodi che sarebbero avvenuti quattro anni fa, quando la giovane non aveva ancora compiuto 14 anni. Causando nella ragazza ”un profondo e perdurante turbamento fisico e psicologico”. Lo sottolinea in una nota il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso.

”A seguito della denuncia – prosegue Fragliasso – era immediatamente avviata un’intensa attivita’ investigativa. Attraverso lo svolgimento di intercettazioni e l’assunzione di testimonianze, che consentiva di acquisire specifici riscontri al racconto della vittima. Evidenziando le responsabilita’ del presunto autore delle violenze, legato alla giovane da un vincolo di parentela. Avrebbe approfittato delle condizioni di inferiorita’ della stessa per commettere abusi all’interno delle mura domestiche”. Dopo le formalita’ di rito, il trentaseienne e’ stato condotto nel carcere napoletano di Poggioreale.