Taglio del nastro per gli studi di Volwer, la prima Social Radio Tv d’Italia. Una mattina di emozioni a Trecase, nei locali della chiesa di Sant’Antonio, dove è nato il polo di giornalismo, informazione e musica dedicato alla memoria del giornalista “Carmine Alboretti”, scomparso l’anno scorso, ed ideatore insieme al cronista Raffaele Perrotta del progetto. Proprio il figlio di Alboretti, Francesco, insieme al sindaco della cittadina vesuviana Raffaele De Luca, al neo direttore della radio-tv Perrotta e al parroco don Federico Battaglia hanno inaugurato i locali. Ha partecipato all’iniziativa l’europarlamentare Franco Roberti, il console a Napoli del Benin Giuseppe Gambardella, il presidente e la direttrice del Csv di Napoli, Nicola Caprio e Giovanna De Rosa, il direttore del mensile della diocesi di Napoli “Nuova Stagione” monsignor Doriano Vincenzo De Luca e don Pasquale Incoronato. Oltre ad amministratori locali e regionali.

“La nostra è una scommessa: portare il metodo giornalistico, i tempi della radio, gli strumenti della televisione sui social”. Ha commentato la presidente dell’associazione editrice Eiraionos Isabella Manzo“Vogliamo vincere questa scommessa, vogliamo parlare del sociale e delle scuole. Nel palinsesto troveranno spazio programmi dedicati alla valorizzazione turistica ed enogastronomica d’Italia, che già abbiamo lanciato in versione podcast l’anno scorso, rubriche che approfondiscono i temi dell’attualità, come quello sul rapporto tra i ragazzi ed i social che stiamo definendo in queste ore. Ma anche uno spazio dedicato a tutti gli sport che non sono affatto minori, ma semplicemente altro rispetto al calcio di serie A e delle coppe, o ancora – ha concluso Manzo – programmi leggeri e di intrattenimento”.

Nei locali di Volwer è stato anche allestito un palco per la musica e spettacoli live: un connubio tra chi fa arte, attraverso le note e il teatro, e chi fa informazione. Sarà possibile vedere ed ascoltare i programmi della Social Radio Tv sul sito internet ufficiale – www.volwer.it – e sui canali social, quali youtube, twitch, e spreaker.

Il Progetto di Volwer

Edito dall’Associazione Eiraionos Aps, il progetto, realizzato con l’associazione Pixel e il supporto dei consulenti del Csv di Napoli, è nato come valorizzazione delle esperienze del Terzo Settore e dell’impegno delle scuole sui territori. È stato presentato al bando della Regione Campania aperto alle associazioni, ha ricevuto una quota di cofinanziamento che ha consentito l’allestimento dei locali e l’acquisto dei macchinari per la messa in onda.

Poggiomarino, l’amministrazione plaude alla nascita del polo dell’informazione, della cultura e dell’arte Carmine Alboretti

 L’ amministrazione Falanga partecipa all’ inaugurazione degli studi Volwer -Social Radio TV avvenuta questa mattina presso la Chiesa S.Antonio di Padova di Trecase, in provincia di Napoli, plaudendo  all’iniziativa. La radio social, nata dall’idea dei giornalisti Raffaele Perrotta e Carmine Alboretti, mancato prematuramente a maggio 2020, si è presentata al mondo politico, sociale ed ecclesiastico.

“Non poteva mancare il nostro supporto morale ad una iniziativa così lodevole che ricorda una grande penna, una grande anima: Carmine Alboretti, avvocato e giornalista che ha spesso scelto la nostra Poggiomarino per presentare i suoi libri e le sue inchieste” ha affermato il sindaco Maurizio Falanga.

“Ho con piacere rappresentato Poggiomarino al taglio del nastro di questa mattina, una presenza scelta e voluta per testimoniare l’importanza di una realtà come quella appena nata, come speranza per dare voce agli invisibili dei nostri territori” ha dichiarato Rachele Sorrentino, assessora alle Pari Opportunità, Politiche della Famiglia, Eventi e Informatizzazione.

Sorrentino, counselor ed esperta in scienze psicologiche saluta la nascita del polo informativo augurando agli addetti ai lavori “di entrare in punta di piedi, scevri da giudizi personali, con sguardo puro ed empatico nel mondo del sociale che si racconterà”.