I carabinieri della tenenza di Melito stanno percorrendo via Nenni e notano un’auto sospetta nei pressi di un albergo che si trova nella non lontana via Umbria. I militari accertano che l’auto in questione sia in uso a Antonio Possente, 22enne di Miano già noto alle forze dell’ordine. Il controllo è da approfondire ed i carabinieri perquisiscono la stanza d’albergo dove il ragazzo stava alloggiando. Rinvenute e sequestrate una pistola Glock con matricola abrasa pronta all’uso e proiettili calibro 7,65 e 38. Oltre a diverse banconote false per un totale di 260 euro.

L’arrestato – dovrà rispondere di detenzione abusiva di arma e soldi falsi – è finito condotto al carcere in attesa di giudizio.